Nella sua relazione il prof.Alessandro Capucci ha illustrato nel dettaglio gli effetti che la pratica sportiva determina sul muscolo cardiaco in funzione del tipo di sport. Ha anche affrontato il tema dei controlli preventivi sulla funzionalità cardiaca

previsti dalla nostra legislazione sanitaria per tutti i praticanti sport mettendo a confronto i dati statistici sugli incidenti nel nostro paese con quelli degli USA che non prevedono controlli preventivi sulla funzionalità cardiaca per tutti i praticanti uno sport.

 

Si è inoltre soffermato approfonditamente sul tema del pronto soccorso ai soggetti colpiti da infarto evidenziando come la conoscenza delle pratiche di massaggio cardiaco non sia sempre sufficiente ad assicurare la sopravvivenza dell’infartuato e come invece sia spesso determinante la disponibilità nelle vicinanze del sinistro di un defibrillatore automatico, unico strumento potenzialmente in grado di assicurare la sopravvivenza del soggetto colpito da infarto fino all’arrivo dei soccorsi.