Il Rapporto Ocse-Pisa reso noto a fine settembre 2019 mostra chiaramente che non tutti gli studenti hanno pari accesso a un insegnamento di alta qualità e che questa disuguaglianza può spiegare gran parte dei divari di apprendimento rilevati tra gli studenti più favoriti e quelli svantaggiati, sia all’interno dei singoli Paesi che tra di essi.

La possibilità di accedere all’educazione, infatti, rappresenta l’ago della bilancia dell’equità sociale. I dati raccolti dall’Ocse dimostrano come l’alta percentuale di abbandono scolastico

in Italia sia chiaramente determinata dalle risorse economiche di cui dispongono le famiglie.

«Coloro che hanno la maggiore probabilità di andare male a scuola o di abbandonarla senza diplomarsi, molto spesso vengono da famiglie povere o di immigrati» (Ocse); al contrario le famiglie più agiate seguono meglio i ragazzi nel loro percorso scolastico.

La recente epidemia di Coronavirus ha ulteriormente aggravato questa situazione in quanto l’accesso alle lezioni è stato condizionato dalla disponibilità di pc e di adeguate connessioni Internet.

Per questa ragione il nostro Club ha voluto donare 10 tablet e 5 pc al sistema scolastico del Quartiere S.Stefano di Bologna: la breve cerimonia della consegna delle attrezzature si è svolta alla presenza dei rappresentanti degli Istituti Scolastici che hanno ricevuto la donazione e del presidente del Quartiere S.Stefano dott.ssa Rosa Maria Amorevole. Per il nostro Club erano presenti il nostro presidente dott.Renato Pizza oltre ai soci Silvia Carrozzino, Maria Grazia Diana e Marino Capelli.